Iscriviti alla Newsletter di MenteSociale!

Email

Il tuo nome:


Disturbi dell'orgasmo

Disturbo dell'eiaculazione precoce e ritardata, anorgasmia

lettera DSalve, sono una ragazza di vent'anni e non ho grandi problemi nell'ambito sessuale, però mi chiedevo se fosse normale raggiungere l'orgasmo in media di tre minuti. La maggior parte delle volte accade cosi... è un bene o un male? (Melò)

 

Risponde la dr.ssa Laura Catalli:
lettera RIl raggiungimento dell'orgasmo, in particolare nella donna, è molto variabile e dipende da numerosi fattori. Tra questi da considerare il giorno in cui il rapporto sessuale avviene: durante il periodo di ovulazione ad esempio, grazie ai cambiamenti ormonali, il desiderio è in generale più alto, così come l'eccitazione e la lubrificazione, di conseguenza per cui è più facile il raggiungimento dell'orgasmo ed anche più veloce. Inoltre non è esplicita la modalità sessuale con la quale avviene il piacere, quanti preliminari, la posizione assunta nel rapporto ecc. sono tutti aspetti importanti per capire la propria "velocità". La domanda "è un bene o male" in realtà non è corretta: dipende infatti come tu vivi i tuoi orgasmi, come li vive il tuo partner. Se sono sentiti come problema perchè influenzano negativamente la sessualità la qualità della propria vita e se perdura da molto, ti consiglio di parlarne con un sessuologo che può aiutarti a capire meglio te stessa ed il tuo rapporto con il piacere.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

lettera DGentilissima dottoressa.
sono un ragazzo di 37 anni,sono momentaneamente single, ma il mio problema ce lo ho avuto anche quando ero fidanzato da molti anni, e anche adesso che ho rapporti con ragazze di piccole storie. il mio problema e quello dell'eiaculazione precoce,il mio rapporto sessuale non dura più di cinque minuti che arrivo subito all'orgasmo. mi faccio dei complessi perchè non riesco a far arrivare all'orgasmo la mia partner. volevo sapere da che cosa è dovuto,e qual’è il rimedio per curare l'eiaculazione precoce. ho letto che ci sono dei metodi naturali e senza medicine ,che servono a rinforzare il muscolo pubococcigeo, praticando degli esercizi di contrazione del muscolo,è davvero efficace? cosa mi consiglia. grazie anticipatamente,spero mi risponda presto.
(Alessandro)

 

Risponde la dr.ssa Laura Catalli:
lettera RPer l'eiaculazione precoce esistono diverse cure, la loro efficacia dipende dalla natura del disturbo sessuale e dalle sue cause. In prima istanza è sempre consigliabile una visita andrologica mirata a scoprire eventuali fattori di origine medica o fisica; nel caso in cui non siano presenti delle problematiche di tipo organico, si suggerisce una visita psicosessuologica che aiuti a comprendere quali fattori personali, situazionali e di coppia possono influenzare la difficoltà ad avere un rapporto sessuale soddisfacente. Da quello che racconti, ho la sensazione che nel tuo caso forse siano più forti gli aspetti individuali tra questi, in quanto affermi che la precocità dell'eiaculazione avviene indipendentemente dalla partner. Lo psicosessuologo può aiutarti a capire meglio inoltre cosa poter fare, frequentemente alla cura psicoterapeutica vengono associati degli esercizi sessuali come quella da te descritti, efficaci se all'interno di un percorso psicologico e non tramite una metodologia "fai-da-te"

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

lettera DGentile dottoressa, avrei una questione da porle. Ormai è un anno che ho rapporti con la mia ragazza e tutte le volte che abbiamo un rapporto dopo pochi minuti raggiungo l'eiaculazione, quindi cambio il profilattico, ricominciamo e dopodichè vado avanti anche per delle mezzore. Visto che alla mia ragazza scoccia un po'questo cambio perchè perde l'eccitazione, mi piacerebbe sapere gentilmente da cosa è dovuto questo problema e magari un consiglio su come risolverlo. grazie mille dottoressa (Giacomo)

 

Risponde la dr.ssa Laura Catalli:
lettera RE' molto frequente che dopo una prima eiaculazione, il rapporto successivo duri di più. Ho però poche informazioni per poter rispondere al perchè la prima volta l'eiaculazione avvenga alquanto velocemente, sarebbe importante capire se hai avuto lo stesso problema in passato, come ti senti in questo rapporto al di là della sessualità, come sia questo anno per te, quanto riesci ad abbandonarti, coinvolgerti e rilassarti nei primi contatti. Rispetto a quest'ultimo elemento infatti, il tuo racconto mi da la sensazione che tu abbia bisogno di un momento "a due tempi" per sentirti completamente comodo in questa situazione di intimità non solo fisica. E' importante anche il contributo della tua ragazza: come valuta i rapporti, se ti appoggia o rassicura o al contrario la senti valutante o critica. Dato che la problematica persiste da un anno, ti consiglierei di effettuare una visita andrologica e di rivolgervi ad un sessuologo di coppia.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

lettera DSono erika e ho 28 anni,volevo sapere perche' prima di avere un orgasmo mi viene un mal di testa da non capire nulla? Mi era gia' capitato 7 anni fa, ma ora dopo aver avuto 2 figli, uso sempre l'anello come contraccettivo....come mai dopo tanto, ma soprattutto perche' mi succede? (Erika)

 

Risponde la dr.ssa Laura Catalli:
lettera RQuello che descrivi sembra rientrare nella cosiddetta "cefalea da attività sessuale" (anche nota come cefalea da orgasmo o cefalea da coito), che coinvolge circa l'1% della popolazione e che si riscontra durante la massima eccitazione sessuale o subito dopo l'orgasmo. La causa potrebbe essere legata ad un aumento di pressione endocranica causato dall'attività sessuale e dall'alterata respirazione. Se il dolore è così forte come descrivi, ti suggerirei quindi di rivolgerti ad un medico di base o ad un cardiologo che possa misurare la pressione arteriosa ed aiutarti ad affrontare questo problema, considerando anche la trascorsa esperienza.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

lettera DBuongiorno sono una ragazza di 25 anni, ho problemi a provare l’orgasmo non col mio ragazzo in particolare ma con tutti quelli che ho avuto. normalmente provo piacere ma molto lieve e questo credo non corrisponda all’orgasmo femminile. non mi sono mai masturbata e non sarebbe assolutamente naturale per me farlo. non so se è un problema di testa o altro. come devo fare?? cosa mi consigliate??
grazie!
(Nicol)

 

Risponde la dr.ssa Laura Catalli:
lettera RCredo che più che un problema di testa sia una difficoltà a relazionarti con la tua parte più intima da un punto di vista sessuale, il piacere appunto. Un piacere che puoi ricevere dagli altri (nei rapporti sessuali) o che puoi dare a te stessa (attraverso una pratica autoerotica). Ti consiglierei quindi di iniziare un percorso psicosessuologico in quanto può aiutarti a scoprire il piacere ed a sentirti maggiormente soddisfatta nei rapporti con il partner e con te stessa.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Vuoi chiedere aiuto?

psicoterapia banner

SPORTELLO PSICOLOGICO GRATUITO

MenteSociale

studio mix

MenteSociale è una associazione di promozione sociale (CF: 97992540589)

Indirizzo dello studio:
Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 5, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI PER CHIEDERE INFO O PRENOTARE UN APPUNTAMENTO:
lun, mer, gio, ven ore 10.00-13.00; mar ore 17.00-20.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.