Iscriviti alla Newsletter di MenteSociale!

Email

Il tuo nome:


lettera D

Salve mi chiamo Angela, la mia vita era già parecchio difficile senza il Covid 19, ma adesso lo è ancora di più, dato che sto perdendo anche la mia amata cagnolina di 15 anni. Ma in realtà mi chiedo se soffro di dipendenza affettiva. Inizio con il dirvi che sono legata sentimentalmente ad una persona da dieci anni, due anni fa decidemmo di lasciarci, ma successivamente siamo tornati insieme, all'inizio sembrava tutto cambiato poi la situazione è tornata come prima.

Partiamo dal presupposto che io e lui siamo coetane e ci siamo conosciuti quando eravamo piccolissimi, io l'ho corteggiato da morire pur consapevole di non essere ricambiata fino a quando lui ha ceduto.

Questo non credo sia stato un bene perchè lui mi ha sempre rimproverato il fatto che si è innamorato di un'altra Angela ma non quella che ha al suo fianco. Siamo caratterialmente molto forti. Lui si è sempre ritenuto insoddisfatto della relazione, dicendo che siamo diversi e che io dovevo capire che non potevamo stare insieme ma non ho potuto lasciarlo. Non ce la faccio. Ci sono stati momenti in cui l'ho tradito. Come adesso per esempio che ho una relazione parallela da qualche mese. Persona stupenda ma che non mi porta a dire “si lascio il mio ragazzo”.

Sessualmente non siamo mai stati affiatati, anche in quella situazione lui mi dice che non lo provoco abbastanza e che sono puritana. Ma nella realtà è esattamente l'opposto. Lui a letto è molto egoista. Mai un complimento mai una parola buona. Ma quando gli chiedo perché sta con me mi dice: io sto con te perché ci voglio stare. Sono in completa confusione. Potrebbe essere che soffro di dipendenza affettiva? Durante la giornata ci sentiamo una o due volte al giorno. Così da anni. In settimana ci vediamo due volte mai di più. Ultimamente gli ho detto che voglio una famiglia, dei figli e lui continua a dire che non gli do stabilità e che non è pronto. Odia i miei genitori dopo dei battibbecchi avuti con loro. Vi prego non so più che fare (Angela)

 Risposta della dr.ssa Laura Catalli:
lettera R

Cara Angela, la dipendenza affettiva è una problematica relazionale in cui l'amore viene patologizzato. Ci sono diversi tipi di dipendenza affettiva che vanno, semplicificando, dalla difficoltà nel chiudere una relazione e dall'incapacità nel dire di No, alla persistente tendenza a inserirsi in relazioni di coppia dolorose o al contrario vissute dapprima estremamente entusiasmanti e subito dopo deludenti. In realtà la dipendenza affettiva è tanto altro ed in tal senso è importante inscriverla all'interno della storia specifica della persona che sta vivendo o ha vissuto una relazione d'amore. Di conseguenza non posso dirti se la tua sia una dipendenza affettiva, sarebbe importante approfondire quello che racconti, la storia del tuo rapporto di coppia, ciò che vi ha uniti e perchè vi siete "inconsciamente scelti" così come perchè siete tornati insieme e il significato molteplice delle esperienze di tradimento. 
L'aspetto che mi colpisce è tuttavia l'inizio della tua storia. Racconti infatti te stessa e del momento difficile che stai vivendo, partendo dall'amore per la tua cagnolina che stai purtroppo perdendo. Ma di questa cagnolina in realtà fai solo un tiepido accenno perchè parti poi con il raccontare l'amore - e la sofferenza - di una relazione di coppia che non sembra soddisfarti. Cosa significa quindi questa cagnolina per te? Che tipo di legame hai costituito con lei? A volte è infatti difficile coinvolgersi appieno, affidarsi e fidarsi di una persona, di un partner, di una storia d'amore ma al tempo stesso ci si può trovare in completa armonia e avere un bellissimo rapporto con un animale di cui ci si prende cura. In tal senso il rapporto con il proprio cane può essere una porta di ingresso alla capacità di relazionarsi con l'altro efficacemente o già solo per parlare di altri legami, di altre storie d'amore, magari più sofferte. 

Credo che questo momento di sospensione dalla quotidiana routine che ci vede tutti coinvolti, potrebbe essere un buon momento per riflettere su quello che desideri in un rapporto di coppia, cosa senti di poter dare e cosa vorresti ricevere. Ma anche, cosa significa questo partner-altro che stai frequentando da qualche mese in parallelo alla relazione che porti con te da una vita e che, nonostante la sofferenza, non riesci a chiudere. Mettere in campo te stessa come punto di nuova partenza, confrontarti, dialogare con il partner chiarendovi su come vedere questa relazione e come la vorreste. In altre parole, costruire la reciprocità di coppia, elemento importantissimo per una sana e soddisfacente relazione d'amore e in effetti carente in tante storie di dipendenza affettiva. 

MenteSociale

MenteSociale è una associazione di promozione sociale (CF: 97992540589)

Indirizzo dello studio:
Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 5, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI PER INFORMAZIONI O PRENOTAZIONI:
Lunedì e Martedì ore 16.00-19.00; Mercoledì, Giovedì e Venerdì ore 10.00-13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria o mandare un messaggio via email, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.