Iscriviti alla Newsletter di MenteSociale!

Email

Il tuo nome:


lettera D

Salve, sono Francesco, un papà separato con un figlio di 10 anni. Normalmente io e la mia ex compagna abbiamo l’affido condiviso e G. passa tre notti da me e quattro dalla mamma; i rapporti tra noi sono molto sereni e siamo sempre riusciti ad accordarci nel migliore dei modi, anche per le festività e le vacanze o eventuali malattie. In questo periodo stiamo mantenendo la nostra normale organizzazione: G. esce due volte la settimana per venire a casa mia e per tornare dalla mamma. La mia domanda è questa: è giusto mantenere questa divisione in questo momento così delicato e difficile anche e soprattutto da un punto di vista della salute? 

Non intendo solo da un punto di vista giuridico ma proprio di attenzione alla salute di tutti noi e prima di tutto di G. Purtroppo su questo la mia ex compagna fa difficoltà a trovare un accordo e vuole mantenere l’affido come stabilito. Come posso salvaguardare mio figlio senza compromettere il nostro rapporto? Sono disposto anche a rinunciare a vederlo per questo periodo di quarantena o eventualmente a tenerlo io tutto il tempo, o ancora, decidere di prolungare la permanenza ad una settimana invece che ogni 3 giorni, diminuendo così il numero di spostamenti. Grazie mille (Francesco).

Risposta della dr.ssa Giulia Spurio:
lettera R

Salve Francesco, in questo momento molti genitori separati si trovano ad affrontare questa problematica e sicuramente capire quale sia la scelta migliore non è né facile né univoca. La scelta migliore è sicuramente quella di parlarne insieme e cercare di trovare ciò che per voi, e soprattutto per vostro figlio, sia più funzionale mantenendo anche una sicurezza per la salute. Sono d’accordo con la sua preoccupazione di maggiore possibilità di contagio proseguendo con il cambio di casa ogni tre giorni e l’idea di allungare questo periodo ad una settimana potrebbe essere sicuramente una soluzione. Per ciò che riguarda il vostro rapporto mi sento di dirle che se sia lei che la mamma parlerete con sincerità e serenità spiegando a vostro figlio la scelta fatta e motivandola lui sarà più tranquillo nel comprenderla e accettarla; e anche qual’ora dovesse esprimere un disaccordo è bene accoglierlo e confrontarsi.

Essendoci però una sentenza di un giudice le consiglio comunque di consultarsi anche con il suo legale per capire anche in maniera approfondita gli aspetti legali.

Tutte le famiglie, sia quelle conviventi che quelle separate, in questo momento sono chiamate a trovare nuove modalità di stare insieme e nuovi equilibri nelle relazioni: un buon dialogo e cercare di mantenere un buon equilibrio tra spazi personali e spazi di famiglia può essere una buona risorsa.

In bocca al lupo!

MenteSociale

studio mix

MenteSociale è una associazione di promozione sociale (CF: 97992540589)

Indirizzo dello studio:
Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 5, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI PER CHIEDERE INFO O PRENOTARE UN APPUNTAMENTO:
lun, mer, gio, ven ore 10.00-13.00; mar ore 17.00-20.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.