Stampa
Categoria: GenitoriImperfettidiFigliFelici
Visite: 981

lov18

Dormire nel lettone è un tema “caldo” in molte famiglie. Alcuni genitori si chiedono se sia giusto, altri se può diventare un vizio, altri ancora come sia possibile “convincere” il proprio figlio ad andare a dormire nel proprio letto.

Domande che ascolto con grande frequenza in terapia e nei percorsi sulla genitorialità e che riguardano la tematica del dormire nel letto di mamma e papà, sono: "E' giusto che mio figlio dorma con noi?" o anche "L'abbiamo abituato a dormire nel lettone e ora non riusciamo a farlo dormire nella sua stanza".

Ci sono coppie che prima di diventare genitori affermano con sicurezza "Nostro figlio non dormirà mai con noi, ognuno deve avere i suoi spazi!" e subito dopo essere favorevoli al co-sleeping. D'altro canto ci sono coppie favorevoli al co-sleeping che non sanno più dove andare a dormire, i figli prendono tutto lo spazio nel lettone, i risvegli sono continui e la notte è faticosissima. Lettone sì o lettone no quello che si evidenzia è comunque una mancanza di intimità, di spazio per la coppia, "usurpata" dal bambino (o dai bambini nelle famiglie con più figli) che non intendono andarsene nella propria cameretta.

Eppure fermiamoci a riflettere su alcuni punti.

 

scrivereL'articolo è stato scritto dalla dr.ssa Laura Catalli
Psicologa Psicoterapeuta sistemico-relazionale, Presidente di MenteSociale.
Si occupa di psicoterapia individuale, di coppia e familiare; gestisce i gruppi per genitori "Genitori Imperfetti di Figli Felici" ed è responsabile del servizio di Sostegno alla Genitorialità

 
powered by social2s

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.