Stampa
Categoria: Un libro nelle tue mani
Visite: 8157

Autore: Marinopoulos Sophie

Titolo: Nell’intimo delle madri. Luci e ombre della maternità.

Casa editrice: Corbo editore

Anno di pubblicazione: 2011

 

 

 

La mia recensione

“Per nascere madre non basta mettere al mondo un figlio, è necessario che si metta in moto tutta una serie di processi. Una madre deve vivere la propria condizione con un senso di sicurezza e di fiducia, sentirsi parte di una storia familiare positiva, aver concepito il bambino in un contesto di attesa affettiva, in una speranza di progetto parentale”: condizioni che non sempre si verificano, come si evince dalle pagine del libro.

Diventare mamma. Si pone spesso l’attenzione sulla gioia di questo avvenimento trascurando l’altra faccia della medaglia: anche paure e difficoltà caratterizzano questo evento tanto bello quanto stressante. 

Questo è il tema al centro del libro della psicologa Sophie Marinopoulos che vanta un’esperienze ventennale di ascolto di donne alle prese con la maternità.

“Per nascere madre non basta mettere al mondo un figlio, è necessario che si metta in moto tutta una serie di processi. Una madre deve vivere la propria condizione con un senso di sicurezza e di fiducia, sentirsi parte di una storia familiare positiva, aver concepito il bambino in un contesto di attesa affettiva, in una speranza di progetto parentale”: condizioni che non sempre si verificano, come si evince dalle pagine del libro.

Una lettura per certi versi difficile, in quanto tocca argomenti emotivamente complessi (es. infanticidio, abbandono, aborto), ma dall'altra parte affascinante perché con esempi pratici si focalizza sulla psiche femminile durante la gravidanza.

Con occhio clinico e critico, credo possa essere un utile strumento di riflessione per i professionisti del settore: solo capendo e ascoltando è possibile prevenire e aiutare veramente bambini, mamme e papà ad affrontare nel migliore modo possibile l’evento nascita. 

Voto secondo me: vota star 40

Una frase che mi ha colpito


“(...) I tabù, come le convinzioni, sono un veleno, un ostacolo al vero progresso. L’idea del divenire madre come stato paradisiaco che viene acquisito all’istante, per istinto, appartiene a questa categoria (...)” 

Conosci l'autore

Sophie Marinopoulos è psicologa clinica e psicoanalista e lavora Nantes, presso la maternità del centro ospedaliero universitario e il centro medico-psicologico Henri–Wallon.

Ha fondato un'associazione per la prevenzione e la promozione della salute psichica, di cui dirige il centro familiare di accoglienza e d'ascolto.

 

 

powered by social2s
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.