Stampa
Categoria principale: Articoli
Categoria: Pillole di Film
Visite: 2547

{tab=Recensione}
locandinaL'elemento principale del film è l'anticonformismo del protagonista, Frank Serpico, che deve battersi contro una società newyorkese lacerata e corrotta, anche e soprattutto nell'ambiente di polizia dove lavora; la storia viene quindi progressivamente descritta per dicotomie: conformismo - solitudine, repressione-ribellione ed in senso lato metropoli-natura; quest'ultima espressa sia dalle musiche di Theodorakis, sia dalle origini italiani di Serpico, alle quali si fa costantemente riferimento, ad esempio proprio attraverso l'Opera partenopea, uscendo quindi dai tipici canoni cinematografici che riportano l'associazione italiano - mafioso.
Il film riesce, con l'abilità del regista Sidney Lumet e la bravura di un giovane Al Pacino (Premio di Donatello  come migliore attore straniero e Golden Globe nel 1974) a ben rappresentare la vita di un uomo, Serpico, realmente esistito (per maggiori informazioni www.italianrap.com/.../ heroes/frank_serpico.html), e che ha combattuto come dicevamo, contro la corruzione del Corpo di Polizia, ricevendo denunce, offese, umiliazioni e minacce di morte

vota_star_40
{tab=Scheda tecnica}
Regista: S. Lumet
Anno di produzione: 1973
Produzione: Stati Uniti
Durata: 130 minuti

{tab=Curiosità}

Non ci sono curiosità

{tab=Riconoscimenti}
Golden Globe 1974: miglior attore in un film drammatico (Al Pacino)
National Board of Review Awards 1973: miglior attore (Al Pacino)
1 David di Donatello 1974: miglior attore straniero (Al Pacino)
2 Nomination al Premio Oscar per il Miglior attore (Al Pacino) e Miglior sceneggiatura non originalei

powered by social2s
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.