Stampa
Categoria: Il mondo dentro e fuori di noi

Il "Sistema", credo sia frutto di una costruzione sociale e culturale nella quale certe dinamiche della vita quotidiana sono storicamente radicate e consolidate nelle coscienze degli individui, nelle loro relazioni a livello micro e macro sociale, dinamiche senza dubbio complesse da decostruire, rimuovere e rifondare .

Temo inoltre che," il potere delle parole", percepibile nel tuo forte carisma e nella tua profonda inquietudine, e che auspichi serva come arma per smuovere gli animi e le coscienze delle persone, non possa non essere immune da quei luoghi comuni che vanno ad etichettarti spesso con le terminologie peggiori (lo fa solo per i soldi, parla soltanto male della sua città, non è vero quello che dice, si facesse i fatti suoi, ecc).

Non volendo sminuire l'ascendente del potere mediatico nella costruzione degli stereotipi sociali e nella definizione delle situazioni della vita quotidiana e nella costruzione dell'immaginario collettivo, non credo siano queste le uniche variabili decisive per il cambiamento, nè credo lo possano essere il dissenso, il disprezzo o viceversa l'affetto e l'approvazione che le persone nutrono nei confronti del personaggio" Saviano" e del suo operato.
Ma poichè è anche attraverso queste influenze che l’individuo costruisce il proprio percorso di rappresentazione identitaria e di visione del mondo, sono convinto che, una rivalutazione dei linguaggi convenzionali, delle categorie concettuali, delle forme e dei contenuti dei messaggi veicolati, dei processi di socializzazione, l' interiorizzazione di modelli culturali differenti e di una dimensione valoriale differente in tutti i suoi settori, possano essere le linee guida per una nuova strada da percorrere.

Sarebbe forse necessario fare in modo che gli individui fossero orientati verso un nuovo e differente universo simbolico, verso nuovi orizzonti di senso, da quelle che costituiscono le agenzie di socializzazione primarie e secondarie, da quegli organi individuali e collettivi che rivestono ruoli fondamentali, attraverso i quali hanno il potere di orientare le masse e ottenere consensi al fine di legittimare e rifondare un sistema a livello familiare, lavorativo, sociale, culturale, economico, politico, giudiziario.

La maggior parte delle persone forse scelgono di adattarsi in modo strategico ad un mondo che gli è già dato, e c'è chi decide di vivere o di sopravvivere nell'anonimato, la tua invece è stata una scelta rischiosa prima che coraggiosa, ma grazie al tuo spirito ed alla tua determinazione, nutro la speranza e la convinzione che una rivoluzione culturale sia possibile e che il processo di trasgressione cognitiva ed emotiva che hai innescato, possa creare reti sociali e meccanismi di affiliazione importanti, e condurre alla creazione di un nuovo paradigma generazionale di riferimento, che magari non sarà più il nostro, ma che un giorno farà la storia.  

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.