Iscriviti alla Newsletter di MenteSociale!

Email

Il tuo nome:


Articoli

Articoli professionali di Psicologia, Sessuologia,Crimonologia, Sociologia, per capire meglio quello che stiamo vivendo, affrontando, condividendo. 

Riflessioni personali su ciò che ci circonda o su tematiche attuali. 

Recensioni cinematografiche o bibliografiche su ciò che abbiamo visto o letto. 

L'articolo approfondisce la fase dell'Adolescenza, l'importanza del gruppo e la differenza tra aggressività e devianza.

 

In un periodo storico particolarmente critico come quello che stiamo attraversando è importante rivolgere l’attenzione alla visione dell’uomo nella sua interezza. Il benessere integrale della persona si può realizzare soltanto comprendendo i bisogni e le aspettative individuali dalle quali non si può prescindere perché rappresentano i cardini di una società fondata sui diritti della costituzione.

La Schema Therapy è un sistema di psicoterapia che si adatta ai pazienti con disturbi psicologici cronici e radicati; numerosi studi rilevano la sua efficacia anche sui pazienti con disturbi psicologici che hanno mostrato resistenza  ad  altre  forme  di  terapia,  in  particolar  modo  i Disturbi di Personalità.

L'articolo affronta la fine del matrimonio o di una storia d'amore dal punto di vista maschile e paterno: come reagisce l'uomo nel suo esser marito e padre all'idea di una separazione coniugale?

I bisessuali sono “…solo dei gay o delle lesbiche che hanno paura di ammettere la loro omosessualità” oppure sono persone che hanno “…attrazione e/o comportamento sessuale con persone di entrambi i generi”?

La paura di essere “ tradito ” si è trasformata in una paura di non essere all'altezza. In questa ottica fare l'amore con piacere è diventato un nuovo dovere sociale.

A distanza di qualche mese dalla pubblicazione di un breve questionario sui single pubblicato su MenteSociale in collaborazione con l'Associazione Italiana di Sessuologia Clinica, vengono pubblicati in questa ricerca, i risultati più interessanti che sono emersi.

Vorrei condividere alcune riflessioni sulle relazioni umane. Un tema di difficile trattazione, perché veramente vasto e di complessa definizione. Rileggendo del materiale sull’amore tantrico e sui chakra, ho pensato che questi elementi siano assai esemplificativi rispetto a ciò che succede nelle relazioni, in particolare in quelle fra i due sessi. Di fatto non so se sia proprio così, ovvero che vi siano punti nel nostro corpo dove l’energia assume determinati ruoli e significati (chakra), in linea generale mi sembra plausibile e in ogni caso, mi sembra un’ottima metafora per descrivere alcune funzioni umane e specifiche caratteristiche relazionali.

L'articolo risponde ad una serie di domande poste nel servizio di aiuto sessuologico di questo portale, chiarendo quali sono i disturbi sessuali e cosa poter fare per affrontarli nello specifico.

Domande e risposte sul transessualismo e l'identità di genere.

L'articolo ha lo scopo di chiarire la dipendenza sessuale e le sue caratteristiche, le possibili origini bio - psico - sociali e come poter affrontare il disturbo.

Cosa è la dipendenza sessuale?
La dipendenza sessuale rientra nella categoria delle “dipendenze senza droga", cioè  di comportamenti patologici che coinvolgono oggetti o attività apparentemente innocue, come il cibo, il gioco d'azzardo, il lavoro, lo shopping e la sessualità.
Può definirsi come “…incapacità a resistere ad un impulso, ad un desiderio impellente, alla tentazione di compiere un’azione pericolosa per sé o per gli altri. Il soggetto avverte una sensazione crescente di tensione o di eccitazione prima di compiere l’azione e, in seguito prova piacere, gratificazione o sollievo. Dopo l’azione possono esservi rimorso e senso di colpa” (Barth e Kunder, 1987)
Quali sono le caratteristiche?
Le caratteristiche sembrano in parte combaciare con quelle relative alla tossicodipendenza. Infatti anche nel dipendente sessuale si va incontro al fenomeno dell’assuefazione ed a sintomi di astinenza. In tal senso il dipendente ha bisogno di aumentare i comportamenti sessuali o la loro intensità, al fine di mantenere l’effetto desiderato e, con l’andare del tempo, si manifestano dei veri e propri cambiamenti psicofisiologici (tra tutti un aumento della sintomatologia ansiosa) e lo stesso comportamento dipendente viene attuato per alleviare od evitare tali sintomi di astinenza.
La dipendenza sessuale è inoltre caratterizzata dalla ricerca ossessiva e ripetuta di un rapporto sessuale, una ricerca sentita come necessaria ma che al tempo stesso attiva nella persona sentimenti di rimorso e sensi di colpa in quanto si comprende che i comportamenti attuati sono deprecabili e non accettabili socialmente. Molto spesso inoltre la dipendenza sessuale influisce negativamente sulla vita di coppia della persona, sulle relazioni familiari e sociali, ma anche sulla salute ed il lavoro che diventano inevitabilmente secondarie alla sessualità.
La situazione si complica ancora di più se si considera che il dipendente sessuale, per raggiungere in modo continuativo il piacere, attua delle vere e proprie perversioni (i più frequenti sembrano essere il ricorrere a chat erotiche ed il feticismo), elemento che aggrava maggiormente la prognosi di questa psicopatologia.
La dipendenza sessuale ha una origine fisica?
Purtroppo non ci sono studi univoci in merito. Alcuni studiosi hanno riscontrato una anomalia ormonale o una patologia dei lobi temporali (evidenziata questa nei pedofili e nei sadici).
Per altri il comportamento sessuale deviante potrebbe essere causato da un’alterazione serotorinergica. La serotonina è un neurotrasmettitore che svolge un ruolo importante nella regolazione dell'umore, del sonno, del dolore, dell'appetito, delle emozioni e di altri comportamenti.
Quali possono essere invece i fattori sociali e psicologici?
Da un punto di vista sociologico, l’ambiente in cui l’individuo vive riveste un’importanza specifica sullo sviluppo dell’aggressività e sulla canalizzazione di quest’ultima in comportamenti sani per se stessi e nel rispetto degli altri. In caso contrario l’aggressività può trovare una via di fuga attraverso il comportamento dipendente sessuale.
Da un punto di vista familiare, il comportamento sessuale serve a sostituire bisogni inascoltati, allo scopo di alleviare dolore emotivo. La persona dipendente inoltre percepisce la propria famiglia con un senso di coesione, vicinanza, intimità e lealtà molto scarse.
In altri casi ci troviamo di fronte a famiglie disfunzionali con una precocità nei vissuti sessuali e con la creazione di un ambiente emotivamente inadeguato.
Da un punto di vista psicologico, la dipendenza sessuale si correla spesso ad una scarsa autostima per cui la ripetizione del comportamento deviante servirebbe per mantenere o accrescere la sicurezza nelle proprie capacità e in una definizione chiara di sé.
Sembra inoltre poter essere originata da un sistema irrazionale di credenze, da aspettative irrealistiche su ciò che la vita può offrire e da un senso generale di impotenza ed inadeguatezza.
Quando chiedere aiuto?
Chi soffre di dipendenza sessuale manifesta un disagio marcato nella gestione delle proprie emozioni, provando spesso senso di colpa ed odio verso se stessi, successivamente all’attuazione del comportamento sessuale deviante. Come detto, tale comportamento può causare serie problematiche a livello relazionale, in particolare nella coppia.
In tal senso la richiesta di aiuto può essere posta ad uno specialista, allo scopo di “ripristinare” uno stato di benessere a livello individuale ed allo stesso tempo a livello relazionale.
Oggi giorno ci sono diverse possibilità di aiuto psicologico ed in linea generale si consiglia di rivolgersi ad uno psicologo psicoterapeuta – pubblico o privato – nel momento in cui il senso di disagio risulta marcato, non si riesce a gestire la rabbia o l’angoscia ed i sensi di colpa relativi al proprio comportamento, oppure quando si comincia ad avvistare il pericolo di un malessere di coppia o familiare in concomitanza con la condotta sessuale deviante.
Quando la dipendenza sessuale si manifesta in forma isolata, non ripetitiva né ossessiva, in un periodo della propria vita stressante o doloroso, e quando non comporta disagio significativo o sensi di colpa né sembra minare le relazioni sociali ed affettive, in linea generale in questi casi non è necessario richiedere un consulto psicologico.
A differenza della dipendenza da droghe dove l'obiettivo primario è l'astinenza definitiva dall'uso della sostanza, nel caso della dipendenza sessuale lo scopo è il ritorno ad una sessualità sana.
In alcuni casi, accanto alla psicoterapia, vengono anche utilizzati psicofarmaci.
Quali argomenti si affrontano in un percorso terapeutico?
Partendo dalla considerazione che non esiste un percorso psicologico unico, adatto per ogni paziente con dipendenza sessuale, spesso in terapia si affronta la difficoltà del paziente di integrare la propria sessualità con la sfera emotiva. Diversi studi dimostrano infatti che molti pazienti affetti da questo disturbo, sono alessitimici: non hanno cioè la capacità di specificare le proprie emozioni, di condividerle, di sentirle come proprie ecc.
Nel caso del dipendente sessuale parafiliaco spesso si lavora sulla propria aggressività, base di diversi comportamenti perversi attivati. Nel caso del dipendente sessuale non parifiliaco si lavora anche a livello di coppia dato che i comportamenti sessuali ripetuti sono attivati con maggiore probabilità in relazioni extra-coniugali o, al contrario, in richieste ossessive verso la propria partner.
Si può guarire dalla dipendenza sessuale?
La guarigione dipende direttamente della precocità nella richiesta di aiuto; con l’andar del tempo infatti si osserva una cronicità della patologia ed un aumento dei comportamenti sessuali devianti.

moviePillola di Film

{tab=Recensione}

locandinaLo specchio della memoria offre ai telespettatori uno spaccato esistenziale ricco di aspetti contrastanti, entrambi veri e profondi racconti di vita.
La storia di due anziane sorelle dal carattere diverso, l’una ancora attaccata alla vita, ai piccoli desideri che possono rallegrare il cuore, l’altra ormai priva di interessi per il presente che è diventato un pesante fardello da trascinare senza più entusiasmo.

 

 

moviePillola di Film

{tab=Recensione}
locandina

“Difficile capire le belle storie di donne per uno spettatore uomo. C’è una differenza  che convive con la vita delle donne che è molto difficile rapire e, per noi uomini, molto difficile capire. C’è un universo di esperienze, di emozioni, di culture, di linguaggi, di sentimenti che costituiscono un territorio di racconto pericoloso. Non so se mi sbaglio ma la prima parte di questo film di Scorsese è una bella storia di donna. Non è un manifesto né una denuncia della condizione, ma è la storia di una donna americana in cerca di sé in un luogo cinematografico tipico del viaggio e della scoperta, la lunga, larga, piccola provincia americana.” ( Walter Veltroni)

locandinaTitolo originale: Lars and the Real Girl

Regist: C. Gillespie

Anno di produzione: 2007

Produzione: USA 

Durata:  142 minuti

National Board of Review Awards 2007: miglior sceneggiatura originale (Nancy Oliver); Satellite Awards 2007: miglior attore in un film commedia o musicale (Ryan Gosling)

locandina Regista: R.Linklater

Anno di produzione: 2014 

Produzione: USA

Durata:  165 minuti

Orso d'argento alla regia (64 edizione Festival di Berlino), Oscar alla miglior attrice protagonista (Patricia Arquette, 2014), premio al miglior film drammatico, miglior regista e miglior attrice non protagonista (Golden Globes 2015)

locandina

Regista: P.Sorrentino

Anno di produzione: 2011

Produzione: Italia - Francia Irlanda

Durata:  118 minuti

Regia: Andrew Niccol 

Anno: 2011

Produzione: Stati Uniti

Genere: Fantascienza

Durata: 115'

 

 

{tab=Recensione}
locandinaCristine ha rabbia ed odio dentro di sé. Rabbia ed odio per chi gli ha portato via un marito e due figlie che amava. Rabbia ed odio per Jack (Benicio del Toro) che vorrebbe morto a tutti i costi.
La vita di Cristine è pervasa, per la maggior parte del film, da un sottile velo di tristezza che copre in parte anche quella di Paul, una vita imperfetta, una compagna egoista e un male apparentemente curabile. E copre quella di Jack, uomo di fede senza fede.
La vita di Cristine ricorda quella di Amelìe (Audrey Tatou) de “Il favoloso mondo di Amelìe” (2001) di Jean - Pierre Jeunèt ("Delicatessen").

 {tab=Recensione}
locandinaCi sono vite che possono cambiare se i sentimenti prevalgono sulla ideologia, sul credo politico del sistema. Questo film invita a riflettere offrendo un quadro generale della Germania est degli anni 80 quando la nazione era ancora divisa dal muro di Berlino.

 

 locandina {tab=Recensione}
Christopher Nolan è un regista conosciuto ed apprezzato dalla critica e dal pubblico grazie a pellicole di successo come Batman Begins(2005), Il Cavaliere Oscuro (2008) e The Prestige (2006) e questo suo nuovo, Inception (2010), con molta probabilità non sarà da meno.

Sottocategorie

wpepsicologiaTematiche affrontate negli articoli:

  • Disturbi psicologici dell'adulto e del bambino: disturbi d'ansia, disturbi di personalità, disturbi dell'umore, disturbi alimentari, dipendenze classiche e nuove dipendenze, dipendenza affettiva
  • Problematiche relazionali in coppia e in famiglia, Comunicazione funzionale e disfunzionale, tradimento
  • Il benessere a scuola: dai metodi didattici e alternativil al ruolo dell'insegnante, dalla gestione dei comportamenti di bullismo ai disturbi del linguaggio
  • Arteterapia: Fototerapia, Drammaterapia, l'utilizzo della fiaba
  • La figura dello Psicologo: dai falsi miti alla spiegazione di cosa fa e di quali sono le caratteristiche di una psicoterapia

 

wpesessuologiaTematiche affrontate negli articoli:

  • Disturbi sessuali
  • Desiderio di un figlio, fertilità
  • Omosessualità e Transessualismo
  • Perversioni

 

 

 

 

wpecriminologiaTematiche affrontate negli articoli:

  • Stalking e comportamenti ossessivi
  • Omicidio sessuale, omicidio passionale, omicidio di coppia, serial killer, omicidio familiare
  • Femminicidio
  • Adozione e affido
  • La Perizia e la Consulenza Tecnica
  • Comportamenti violenti e comportamenti perversi: pedofilia, bullismo, piromania
  • Legislature varie: in tema di stalking, di adozione internazionale
  • Centri antiviolenza

 

 

wpesociologiaTematiche affrontate negli articoli:

  • Sociologia ambientale: ecologismo, sostenibilità e impatto ambientale
  • Riflessioni su tematiche di attualità
  • Caratteristiche e drammi dell'educazione sanitaria, sociale, culturale, economica...
  • Il gruppo: ruoli, caratteristiche, difficoltà
  • Il fenomeno dell'immigrazione e la differenza culturale
  • I metodi narrativi
  • Sociologia del crimine e comportamenti violenti in un'ottica sociale
  • Sport, mass media e nuove tecnologie
  • Gli adolescenti

 

cinema

Una rubrica di proposte e critiche personali su film diversi per generi, epoche e stili cinematografici. In pillole. Perché il cinema è come una medicina, allucinogeno e  calmante a seconda dei casi, capace sempre di donare a chi lo ama la preziosa sensazione di poter sperimentare altre vite e modi di essere ogni volta diversi.

…Allora, cosa volete vedervi stasera?

“Il cinema? Un mezzo per porre domande”
(Ken Loach)

“Il cinema è l’arte di rievocare i fantasmi”
(Jacques Derrida)

“Il cinema è il modo più diretto per entrare
in  competizione con Dio”

(Federico Fellini)

"Il cinema è un'invenzione senza avvenire"

(Louise Lumiére)

Per contattarci o venirci a trovare...

MenteSociale è un ente del terzo settore (CF: 97992540589) e ci occupiamo del benessere psicologico della persona, la coppia, la famiglia
Indirizzo dello studio: Ci troviamo a Roma, nel quartiere di Centocelle, in Via dei Castani 170
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 5, numerose linee di bus
Email:
info@mentesociale.it  Telefono: 0664014427

ideaPer prenotarsi, prendere un appuntamento o chiedere informazioni vi ricordiamo che
MenteSociale è aperta al pubblico nei seguenti giorni e orari:
lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle 10.00 alle 13.00.  Martedì  dalle 10.00 alle 16.00

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.