Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere aggiornato sulle attività ed i servizi dello Studio e sui nuovi articoli di MenteSociale!

Privacy e Termini di Utilizzo

diventa fan

Disturbi da dolore sessuale

Vaginismo, dolore durante il rapporto sessuale

lettera DGentile sessuologa..ho bisogno d'aiuto: ho estremi dolori durante il rapporto, sto facendo una cura per curare la vaginite. Passerà tutto? La ginecologa mi ha detto che non ho lubrificazione! Come faccio a risolvere il problema in  poco  tempo? La mia storia con il mio fidanzato sta andando a rotoli, perchè temo che lui non desideri più farlo per questo motivo (Mary)

 

Risponde la dr.ssa Laura Catalli
lettera R
Cara Mary, dato che stai seguendo una cura per questi dolori gradualmente il dolore dovrebbe attenuarsi, indubbiamente ci vuole in questi casi un po' di pazienza!
E' importante sapere che il dolore sessuale puo' dipendere anche da cause psicologiche legate alla propria persona, alla coppia o al momento che si sta attraversando. Non ho molte informazioni per poterti rispondere in modo maggiormente approfondito, andrebbe capito da quanto accusi questo disturbo e se ci sono comunque momenti di intimità con il partner oppure è un momento in cui eviti un contatto di tipo sessuale. Ti suggerirei quindi di vedere se con la cura che la ginecologa ti ha prescritto la situazione migliora; in caso di persistenza del dolore o di un mancato miglioramento potresti rivolgerti ad un sessuologo della tua città per esplorare ed affrontare la dimensione psicologica di questo disturbo.

lettera DSalve, sono una ragazza di 19 anni, ho una relazione da quasi tre anni con un ragazzo,è il mio primo ragazzo..Ho un problema al livello sessuale; la prima volta che lo abbiamo fatto cioè all'incirca 2 anni fa mi ha fatto un dolore fortissimo..nel corso del tempo ho provato a rifarlo e sempre nel momento della penetrazione e anche dopo persisteva..comunque il primo anno il rapporto sessuale lo facevamo lo stesso..In questi ultimi tempi,alle volte non riesco neanche a bagnarmi e alle volte si..ma sta diventando molto pesante la situazione,sono andata ache prima di tutto questo dalla ginecologa e ha detto che ho delle piccole infiammazioni dovute allo stress..ho provato alcune cure ma niente..tutto è come prima! Adesso mi stanno venedo tanti dubbi.. se è un problema psicologico,se invece no o è solo un problema fisico,o se è un problema dovuto al mio ragazzo..Non so piu cosa pensare e soprattutto come agire!!! Spero mi risponda presto (Irene)

 

Risponde la dr.ssa Laura Catalli
lettera RIl dolore durante il rapporto sessuale può essere scatenato sia da una problematica fisica (ad esempio le infiammazioni di cui parli) sia da una problematica psicologica. Quest'ultima a sua volta può essere di natura relazionale (cioè dipendere dal rapporto con questo ragazzo), personale o infine situazionale (ossia dipendendere da un contesto specifico dove avviene il momento di intimità. Per comprendere meglio questa problematica e capire cosa poter fare, ti suggerirei di richiedere un colloquio psicosessuologico nel quale sarà possibile per te approfondire meglio la tua storia sessuale e relazionale e da dove parte effettivamente il dolore, da cosa specificatamente puo' dipendere.

lettera DLa prima volta ho fatto l'amore purtroppo è successo che si è bucato il preservativo, a parte il dolore ho provato anche un minimo di piacere. Dalla paura i successivi rapporti sono stati un vero dramma, non ho provato minimamente più una briciola di piacere e purtroppo non sono riuscita a parlarne con nessuno accantonando il problema. Mi ritrovo oggi con i miei 31 anni ( tristo a dirlo) che non conosco cosa vuol dire orgasmo e piacere nel far l'amore. come posso fare?  mi aiuti la prego. (Marica)

 

Risponde la dr.ssa Laura Catalli
lettera RLe prime esperienze sessuali, frequentemente caratterizzate dalla presenza di piacere e dolore al tempo stesso, influenzano indubbiamente il nostro modo di vivere la sessualità ed i futuri rapporti. Forse la paura che quel dolore si ripeta ti ha portato a mettere in secondo piano la possibilità di ripetere però l'esperienza del piacere di cui tu stessa racconti presente nella tua prima volta. Ho poche informazioni per darti una risposta maggiormente accurata (ad esempio dalla prima volta ad oggi quanto tempo è passato? Le tue esperienze sono state tutte dolorose? Hai avuto partners diversi o un rapporto che dura da allora? Come è la tua relazione di coppia al di là della sessualità?). Ti suggerirei quindi di darti una possibilità nel riproporre quella tua prima esperienza nella componente del piacere, focalizzandoti ad esempio sulle sensazioni piacevoli nel contatto con l'altro. La paura di provare dolore spesso determina una "profezia che si autoavvera" contribuendo al verificarsi del dolore stesso.
Sarebbe quindi importante affrontare questa paura per poterla vincere e dall'altro capire cosa per te significa dolore e piacere, parole queste che rappresentano spesso due facce della stessa medaglia.

lettera DSalve, io ho rapporti sessuali da circa 1 mese e mezzo con il mio ragazzo, non ho mai raggiunto l'orgasmo vaginale ma negli ultimi 2 rapporti mi sentivo quasi male mentre mi penetrava e abbiamo dovuto smettere. A cosa può essere dovuto? La ringrazio della risposta.(Sonia)

 

Risponde la dr.ssa Laura Catalli:
lettera RNon mi è chiaro cosa intendi con "quasi male", in ogni caso le sensazioni accusate potrebbero dipendere da numerosi fattori, sia fisici che psicologici. Per togliere dubbi su possibili problematiche di tipo medico (ad esempio potrebbe esserci in corso una infezione oppure una mts come la candida) ti suggerisco se ancora non l'hai fatto di effettuare una visita ginecologica. A quel punto, se lo desideri, potresti ricontattarci, magari spiegando meglio cosa sta succedendo.

lettera DSalve sono un ragazzo di 24 anni, sono fidanzato da 6 mesi e, con la mia partner abbiamo iniziato ad intraprendere rapporti sessuali da poco. Lei era vergine e nel primo rapporto ha provato tantissimo dolore perdendo anche tantissimo sangue (tipo mestruazioni). Nei rapporti successivi si sono verificati dei piccoli problemi, cioè durante la penetrazione lei continuava a sentire molto dolore (nonostante non sia più vergine) o almeno ne sente molto finchè non riusciamo a farlo. Volevo sapere se è normale. Inoltre continua ad avere delle perdite di sangue anche dopo il secondo e terzo rapporto ed anche dei leggeri dolori e fastidi il giorno successivo. La mia ragazza ha inoltre un neo semi-internato e volevo sapere se è un problema e se conviene rimuoverlo per non avere problemi. Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.(Matteo)

 

Risponde la dr.ssa Laura Catalli:
lettera RDati i dubbi che vi state ponendo, al fine di risolvere questo dolore durante i rapporti sessuali, suggerisco alla tua fidanzata di recarsi ad una visita ginecologica per esplicitare l'eventuale causa di tipo fisico e le adeguate cure; il ginecologo potrebbe inoltre rispondere al quesito che poni su una possibile rimozione del neo, alla quale non mi sento di dare pareri data la mia formazione psicologica, non medica. Rispetto al dolore, qualora non si evidenziassero cause di tipo medico, vi suggerisco di rivolgervi ad uno psicosessuologo: in molti casi infatti l'origine del disturbo dal dolore sessuale è psicologica, rintracciabile in vissuti personali o relativi alla coppia e che vanno indagati per permettere una efficace risoluzione della problematica.

Studio di Psicoterapia MenteSociale

studio mix

Indirizzo: Via dei Castani 170, 00171 Roma
ideaCon i mezzi pubblici lo Studio è vicino a: metro C fermata Gardenie, Tram 19 e Tram 15, numerose linee di bus

Email: info@mentesociale.it

Telefono: 0664014427

ORARI DI SEGRETERIA ED APERTURA AL PUBBLICO:
Lunedì dalle 10.00 alle 13.00
Martedì dalle 10.00 alle 13.00  (anche Sportello Psicologico)
Mercoledì dalle 17.00 alle 20.00
Giovedì dalle 10.00 alle 13.00 (anche Sportello Legale)
Venerdì dalle 10.00 alle 13.00
ideaIn altri orari o giorni è possibile lasciare un messaggio in segreteria, sarete ricontattati il prima possibile.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.